-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / ITL Viterbo: servizi all'utenza

ITL Viterbo: servizi all'utenza

23 febbraio 2021

L'Ispettorato territoriale del lavoro di Viterbo avvisa l'utenza che, nel caso di invio all'Ufficio di documenti a mezzo posta elettronica o PEC, è necessario che gli stessi, anche se firmati digitalmente, siano inviati in formato aperto e non criptato (NON in formato p7m), onde consentire una più rapida apertura degli stessi ed una più efficiente ed efficace gestione delle relative pratiche da parte dell'Ispettorato.

Si informa l'utenza, inoltre, che dal 4 novembre 2020 ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19 e alla luce dei recenti provvedimenti restrittivi adottati dall'Esecutivo (DPCM 24 ottobre 2020), le seguenti istanze dovranno pervenire esclusivamente a mezzo mail itl.viterbo@ispettorato.gov.it o tramite PEC itl.viterbo@pec.ispettorato.gov.it:

  • accesso agli atti;
  • conciliazioni ex art. 410 cpc ed arbitrati;
  • interdizioni dal lavoro per le lavoratrici madri addette a lavori vietati o pregiudizievoli alla salute;
  • autorizzazioni per l'impiego dei minori dello spettacolo.
Per reperire i modelli di richiesta consultare la sezione Modulistica
  
  • Gli accordi in sede sindacale dovranno essere inviati all'Ufficio mediante raccomandata A/R, all'attenzione del Capo Processo "Servizi per l'utenza".
  • Le dimissioni volontarie o per giusta causa dovranno essere effettuate tramite invio di espressa richiesta del lavoratore a mezzo e-mail, a seguito della quale l'Ufficio provvederà ad inviare al lavoratore dimissionario un modulo che dovrà essere compilato e restituito all'Ufficio, sempre a mezzo e-mail, unitamente alla copia della busta paga e del documento di identità. Una volta ricevuto il riscontro del lavoratore dimissionario, sarà cura del personale addetto procedere alle dimissioni, secondo la consueta procedura.

Ai sensi del recente decreto "Ristori", i licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo e i licenziamenti collettivi sono preclusi fino al 31 gennaio 2021. Sono altresì sospese fino a tale data le istanze ex art .7 legge n.604/66 in corso.

Secondo le indicazioni fornite dall'INL con la circolare n. 4 del 25 settembre 2020, dovranno essere effettuate "da remoto" e secondo le modalità ivi descritte anche le seguenti procedure:

  • vertenze ex art. 410 cpc;
  • convalida delle risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro o delle richieste di dimissioni "presentate dalla lavoratrice, durante il periodo di gravidanza, e dalla lavoratrice o dal lavoratore padre durante i primi tre anni di vita del bambino, ai sensi dell'art. 55, comma 4, del dlgs n.151/2001;
  • convalida delle dimissioni presentate dalla lavoratrice nel periodo "intercorrente dal giorno della richiesta delle pubblicazioni di matrimonio, in quanto segua la celebrazione, a un anno dopo la celebrazione stessa", ai sensi dell'art. 35, comma 4, della legge n.198/2006.