-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / ITL Taranto: individuato imprenditore agro-zootecnico che sfruttava la propria manodopera

ITL Taranto: individuato imprenditore agro-zootecnico che sfruttava la propria manodopera

18 settembre 2019

Gli ispettori del Lavoro di Taranto, nell'ambito delle attività di contrasto del lavoro irregolare e, in particolare, del c.d. caporalato, unitamente alla Polizia di Stato e all'ASL Taranto, nella scorsa settimana hanno effettuato un controllo ispettivo in azienda agro-zootecnica con annesso caseificio nella zona orientale della provincia jonica. È stato accertato che i lavoratori lì impiegati ricevevano retribuzioni inferiori della metà circa di quanto previsto dai contratti nazionali di lavoro, erano obbligati a osservare un orario di lavoro giornaliero superiore alle 12/13 ore, non gli veniva consentito di fruire di riposi settimanali e che alloggiavano in locali della medesima azienda agricola risultati in pessime condizioni igienico- sanitarie. E' stato arrestato sia il titolare dell'impresa che due soggetti operanti nell'azienda denunciandoli all'Autorità Giudiziaria per sfruttamento della manodopera. Poiché, inoltre, dalle verifiche è emerso che su otto lavoratori ben quattro erano sprovvisti di regolare assunzione, gli ispettori del lavoro hanno adottato il provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale.