-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / ITL Pavia: avviso emergenza Covid-19

ITL Pavia: avviso emergenza Covid-19

2 marzo 2020


L'Ispettorato territoriale del lavoro di Pavia avvisa che, in osservanza delle misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da CODIV -19 - c.d. coronavirus - gli Uffici rimarranno chiusi al pubblico dal 02 marzo al 6 marzo p.v.
I servizi di seguito indicati potranno essere erogati con le seguenti modalità:
  1. La richiesta di autorizzazione all'astensione maternità anticipata o posticipata per lavoro a rischio può essere inviata via email all'indirizzo ordinario dell'ufficio oppure via PEC e verrà gestita in via telematica.
  2. La convalida dimissioni lavoratrici madri/ padri, in via eccezionale - può essere definita senza che il lavoratore si rechi di persona, come già avviene per le ordinarie dimissioni telematiche che si effettuano con il Pin dispositivo INPS sul sito www.cliclavoro.gov.it, e la richiesta può essere inviata via email all'indirizzo ordinario oppure via PEC.
  3. Le dimissioni volontarie possono già essere effettuate autonomamente dai lavoratori tramite Pin Inps, sul sito www.cliclavoro.gov.it.
  4. Le domande di rinnovo patentini conduttori generatori di vapore così come tutti i provvedimenti di autorizzazione di competenza dell’Ispettorato potranno essere inviati via email (ITL.Pavia@ispettorato.gov.it) o PEC (ITL.Pavia@pec.ispettorato.gov.it).
  5. Le richieste di intervento all’ispettore di turno potranno essere inviate con le seguenti modalità: via email all'indirizzo ordinario (ITL.Pavia@ispettorato.gov.it), via PEC (ITL.Pavia@pec.ispettorato.gov.it) o con raccomandata A.r. E’ possibile contattare l’ispettore di turno ai seguenti numeri telefonici: 0382/375911-0382/375928.
  6. Modalità operative funzionamento Commissione Provinciale di Conciliazione ex art. 410 c.p.c.: a) è consentito l’accesso soltanto alle persone convocate per i tentativi di conciliazione calendarizzati; b) l’accesso all’ufficio è possibile unicamente alle parti convocate secondo l’orario fissato nella lettera di convocazione; c) l’utenza è quindi invitata ad attendere il proprio turno al di fuori dello stabile, limitando in ogni caso la propria presenza all'interno dell’ufficio per il tempo strettamente necessario alla erogazione del servizio; d) le parti saranno invitate ad entrare dal personale dell’ufficio sulla base dell’orario di convocazione; e) le parti dovranno presentarsi con una copia del documento di riconoscimento in corso di validità;