-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / ITL Grosseto: lavoratori in nero, sospese tre attività

ITL Grosseto: lavoratori in nero, sospese tre attività

6 ottobre 2021


Nelle scorse settimane l'Ispettorato del lavoro di Grosseto ha disposto la sospensione dell'attività presso tre imprese, operanti in diversi settori.

Si è trattato nel primo caso di un'ispezione condotta in congiunta con Inps presso un'attività di B&B, nella quale venivano rinvenuti ben 3 lavoratori su 4 presenti non in regola: gli stessi risultavano infatti denunciati come collaboratori domestici, invece sono stati trovati intenti nella preparazione delle colazioni ai clienti (commis di sala) e nella pulizia delle camere (camerieri ai piani), quindi nell'ambito dell'attività ricettiva lavoravano in nero.

Un altro accesso ha riguardato un'attività di edilizia in una palazzina del centro di Follonica, dove veniva rilevata la presenza di 3 lavoratori di cui uno, di nazionalità albanese, intento nel carico di un camion di materiale di ponteggi, risultava non assunto e al momento dell'accesso risultava altresì privo di documenti.

Una terza operazione, effettuata nel corso del fine settimana, ha riguardato, sempre in località Follonica, in prossimità del lungomare, un pubblico esercizio che svolge attività di bar e gelateria. Al momento del sopralluogo sono state identificate due persone: una, priva di formale assunzione, stava operando in abiti da lavoro dietro al bancone ed era intenta a servire la clientela; l'altra, assunta con un contratto di lavoro a tempo determinato sino al 15 settembre, non aveva ottenuto, come emerso successivamente dal controllo delle banche dati, la proroga del contratto stesso alla data dell'accesso.

In tutti i casi, constatato l'impiego di personale non risultante dalle scritture o da altra documentazione obbligatoria in misura superiore al 20% dei lavoratori presenti e ritenendo sussistenti i presupposti di legge, è stato adottato provvedimento di sospensione dell'attività, poi revocata a seguito dell'avvenuta regolarizzazione e del versamento delle sanzioni previste dalla normativa vigente, con riserva di ulteriori provvedimenti agli esiti degli accertamenti