-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / IIL Venezia: Esami di abilitazione consulenti del lavoro

IIL Venezia: Esami di abilitazione consulenti del lavoro

5 ottobre 2022

Gli esami di abilitazione all'esercizio della professione di consulente del lavoro per la Regione Veneto si svolgeranno in presenza, presso la sede dell'Ispettorato Interregionale del Lavoro di Venezia, al primo piano dello stabile sito in Calle nova de San Simeon n. 706, Santa Croce – Venezia, a partire dal prossimo 24 ottobre.

Per lo svolgimento delle prove è stata estratta la lettera "M", pertanto, i candidati saranno esaminati nelle date indicate nel calendario qui pubblicato.

La pubblicazione del calendario ha efficacia di notifica a tutti gli effetti, pertanto i candidati non riceveranno alcuna convocazione personale e dovranno presentarsi all'esame nel giorno e nell'ora programmata, pena esclusione.

I candidati sono ammessi agli esami con riserva di accertamento, da parte dell'Amministrazione, dei requisiti dichiarati.

Saranno valutate richieste di spostamento della data di esame solo in caso di idonea, documentata e tempestiva giustificazione.

I criteri di valutazione della prova orale sono indicati nel documento allegato.

L'esito dell'esame sarà pubblicato su questo sito istituzionale, nonché affisso alla porta dell'aula sede della prova, e non sarà comunicato personalmente agli esaminati.

In considerazione delle limitazioni derivanti dalla pandemia, i candidati e gli uditori sono tenuti a rispettare le condizioni elencate nell'allegata informativa, esibendo all'ingresso nei locali di esame il documento di identità e consegnando l'autocertificazione allegata.

Per le medesime motivazioni, il numero di uditori che potranno assistere all'esame sarà limitato a due persone, a rotazione e in base all'ordine di prenotazione. 

Gli interessati dovranno inviare richiesta all'indirizzo di posta elettronica IIL.Venezia.urp@ispettorato.gov.it, indicando la data nella quale intendono presenziare, allegando copia del documento di riconoscimento.

Si fa riserva di fornire ulteriori indicazioni qualora vi fossero cambiamenti collegati all'andamento della pandemia.