-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / IIL Nord Ovest: operazione “soggiorni sospesi”

IIL Nord Ovest: operazione “soggiorni sospesi”

22 marzo 2019


La Commissione regionale di programmazione per l'attività ispettiva INL-INPS-INAIL della Lombardia ha ispezionato nelle giornate del 16 e 17 marzo 2019 diverse strutture alberghiere ed esercizi commerciali nelle province di Brescia e Sondrio che, pur avendo comunicato all'INPS la sospensione della propria attività in virtù delle loro caratteristiche di stagionalità, continuavano ad operare non denunciando le prestazioni lavorative effettuate durante il periodo di sospensione.

Gli accessi ispettivi sono stati condotti congiuntamente dal personale ispettivo dell'INL, dell'INPS e dell'INAIL Lombardia, per un totale di 42 ispettori.

Sono state complessivamente ispezionate 59 aziende (n. 37 alberghi e n. 22 ristoranti) nel territorio del versante bresciano del lago di Garda, della Val Camonica e della Valtellina, e sono state riscontrate irregolarità nel 74% dei casi. Verificata la posizione lavorativa di 249 lavoratori, dei quali 21 dipendenti risultati in nero, e 4 lavoratori autonomi regolarmente iscritti.

Dei 37 alberghi ispezionati sono state riscontrate irregolarità nella gestione dei rapporti di lavoro in 25 di essi, con una percentuale di irregolarità del 67%. Adottati 7 provvedimenti di sospensione dell'attività imprenditoriale per lavoro nero nei confronti dei datori di lavoro.

Dei 22 ristoranti ispezionati, 19 sono risultati irregolari e sono stati emessi 4 provvedimenti di sospensione dell'attività imprenditoriale.