-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / Forlì-Cesena operazione contro il caporalato

Forlì-Cesena operazione contro il caporalato

16 aprile 2020

Grazie ad una cooperazione innovativa  tra Squadra Mobile, ITL e INAIL e la coordinazione dalla Procura della Repubblica di Forlì si è conclusa una indagine di natura penale che ha portato all'arresto di 4 pakistani nell'ambito della lotta al caporalato con particolare riguardo alla filiera agroalimentare ma senza esclusione di alcun settore produttivo e merceologico.  Alle capacità tecniche di indagine, dei funzionari della Squadra Mobile, si sono integrate le conoscenze del fenomeno "caporalato" acquisite dagli ispettori dell'ITL e dell'INAIL di Forlì.

Tramite intercettazioni ambientali e telefoniche, perquisizioni, sequestro di documenti, e dichiarazioni acquisite, in breve la mole di informazioni è stata filtrata e riaggregata restituendo un quadro che descrive lo sfruttamento lavorativo di persone in grave stato di bisogno, taluni clandestini, costrette ad accettare una paga molto al di sotto dei minimi stabiliti che si tramutava in 250 euro mensili di cui 200 decurtati per vitto e alloggio , corrisposta con cadenza discrezionale del caporale, a fronte di orari di lavoro di 60/80 ore settimanali contro le 44 previste. L'obiettivo era creare uno stato di dipendenza totale del lavoratore, anche per il soddisfacimento delle minime esigenze di vita. I lavoratori erano segregati costretti a dormire in condizioni di degradante sovraffollamento, coricati su materassi posti direttamente sul pavimento, poco nutriti. Le minacce erano rivolte anche alle famiglie nei paesi d'origine.

 

https://www.forlitoday.it/cronaca/caporalato-sfruttamento-lavoro-agricoltura-romagna-4-arresti-forli-15-aprile-2020.html

https://bologna.repubblica.it/cronaca/2020/04/15/news/caporalato_forli_-254070645/

https://www.ilrestodelcarlino.it/forl%C3%AC/cronaca/caporalato-arresti-paghe-fame-1.5108841