-->
Home / Amministrazione trasparente / Pagamenti dell'amministrazione / Dati sui pagamenti

Dati sui pagamenti

30 marzo 2017


​L'art. 4-bis, c. 2 D.lgs. 33/2013 introdotto dal D.lgs. 97/2016 dispone che ciascuna amministrazione pubblichi i dati sui propri pagamenti in relazione alla tipologia di spesa sostenuta, all'ambito temporale di riferimento e ai beneficiari.

Il sito Soldipubblici.gov.it - gestito dall'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) d'intesa con Ministero dell'Economia e delle Finanze - consente l'accesso ai dati dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni e ne permette la consultazione in relazione alla tipologia di spesa sostenuta, alle amministrazioni che l'hanno effettuata nonché all'ambito temporale di riferimento.
I dati, aggiornati con cadenza settimanale, sono tratti dal sistema SIOPE (Sistema informativo delle operazioni degli enti pubblici), frutto di una collaborazione tra Banca d'Italia e Ragioneria Generale dello Stato, che aggrega i pagamenti giornalieri delle diverse PA attraverso una serie di circa 250 codifiche gestionali disponibili su www.siope.tesoro.it.

Il SIOPE rappresenta, pertanto, uno strumento fondamentale per il monitoraggio dei conti pubblici, attraverso la rilevazione in tempo reale del fabbisogno delle amministrazioni pubbliche e l'acquisizione delle informazioni necessarie ad una più puntuale predisposizione delle statistiche trimestrali di contabilità nazionale, ai fini della verifica delle regole previste dall'ordinamento comunitario (procedura su disavanzi eccessivi e Patto di stabilità e crescita).
Partito nel 2003 con riferimento ai pagamenti del Bilancio dello Stato, il SIOPE è stato oggetto di una gestione sperimentale nel 2005 che ha coinvolto 49 enti tra Regioni, Enti locali ed Università.
I risultati positivi della sperimentazione hanno consentito l'avvio a regime del SIOPE nel 2006 per le Regioni, le Province, i Comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti e le Università.
Gradualmente, il SIOPE è destinato ad essere esteso a tutte le Amministrazioni pubbliche individuate nell'elenco annualmente pubblicato dall'ISTAT in applicazione di quanto stabilito dall'art. 1 comma 3, della Legge 31 dicembre 2009, n. 196.