-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / ITL Chieti-Pescara: individuati 24 lavoratori in nero in pubblici esercizi, 6 denunce

ITL Chieti-Pescara: individuati 24 lavoratori in nero in pubblici esercizi, 6 denunce

31 maggio 2017


Nel corso di un'operazione di contrasto al lavoro nero e irregolare programmata dall'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Chieti-Pescara, condotta nei giorni scorsi nella zona di Vasto, San Salvo e Chieti, sono stati effettuati accertamenti nei confronti di 17 ditte operanti nel settore dei pubblici esercizi e sono state verificate 67 posizioni lavorative.

A conclusione dei controlli ispettivi, 24 lavoratori sono risultati occupati in nero, per 9 aziende è scattato il provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale in quanto occupavano in nero più del 20% della forza lavoro  e sono state irrogate sanzioni amministrative per complessivi 66mila euro. La maggior parte delle aziende ha immediatamente provveduto a regolarizzare la propria posizione al fine di garantire la pronta riapertura dei locali.

In un ristorante di Chieti, in particolare, gli Ispettori del lavoro hanno trovato intenti al lavoro 9 dipendenti di cui 7 sono risultati occupati in nero. Si è quindi proceduto con la sospensione dell'attività imprenditoriale e, a causa delle irregolarità riscontrate, sono state comminate sanzioni per 21mila euro.

Inoltre 6 datori di lavoro sono stati deferiti all'autorità giudiziaria, nella zona di Vasto e San Salvo: uno di questi per l'occupazione di 2 lavoratori extracomunitari clandestini e gli altri cinque per violazioni in materia di controllo a distanza dei lavoratori.