-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / ITL Crotone: in edilizia e nella ristorazione risultano in nero un lavoratore su due

ITL Crotone: in edilizia e nella ristorazione risultano in nero un lavoratore su due

10 luglio 2017

Nello scorso mese di giugno, l'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Crotone, con i militari del relativo NIL (Nucleo Ispettorato del Lavoro) del competente Gruppo Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Napoli e con il supporto dell'Arma territoriale crotonese, è stato impegnato in un'operazione di vigilanza mirata ai settori della lavorazione del calcestruzzo, del movimento terra, del commercio all'ingrosso di materiale edile e della ristorazione.

I controlli, finalizzati al contrasto del lavoro sommerso, alla verifica della corretta applicazione della normativa sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e al contrasto all'evasione contributiva previdenziale e assistenziale, hanno riguardato complessivamente 24 aziende, di cui 18 irregolari.

Sono state sottoposte a verifica le posizioni di 62 lavoratori, di cui 33 risultati completamente "in nero" e 1 irregolare.

Sono state di conseguenza contestate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa euro 113.250,  elevate ammende per violazioni penali pari a circa euro 60.553 e sono stati adottati 7 provvedimenti di sospensione dell'attività imprenditoriale.

A conclusione dei controlli, infine, sono state deferite alla competente Autorità Giudiziaria 10 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di violazioni in materia di sicurezza sui  luoghi di lavoro.