-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / ITL Potenza-Matera: attività di vigilanza a Matera e nel Metapontino

ITL Potenza-Matera: attività di vigilanza a Matera e nel Metapontino

8 agosto 2017

L'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera informa l'utenza circa le attività istituzionali svolte, nella settimana dal 31 luglio al 4 agosto 2017, dagli Ispettori di questa ITL in collaborazione con i militari dell'Arma dei Carabinieri appartenenti sia al Nucleo operativo gruppo di Napoli che al NIL dell'ITL Potenza-Matera.

L'attività di vigilanza -predisposta nell'ambito della programmazione annuale dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e finalizzata al controllo di alberghi, pubblici esercizi e villaggi turistica nella zona metapontina e nella città di Matera- si è concretizzata con l'ispezione di 14 aziende, di cui 11 sono risultate irregolari.

Sono state verificate 54 posizioni di lavoratori impiegati, dei quali 21 irregolari e 3 completamente in nero. È stata sospesa l'attività imprenditoriale dell'azienda che occupava i 3 lavoratori in nero (a fronte dei 6 complessivamente impiegati), superando per questo il limite di legge del 20% previsto per l'adozione di tale provvedimento.

Sono state impartite 18 prescrizioni di natura penale in materia di sicurezza e igiene sui luoghi di lavoro, elevate ammende per un importo di circa 117mila euro e contestate sanzioni amministrative pari a circa 25.500 euro. Sono state deferite alla autorità giudiziaria 4 persone, di cui 1 di nazionalità cinese.

L'attività di verifica ispettiva svolta ha riguardato anche i lavori connessi allo svolgimento di eventi culturali e alle attività accessorie di service (montaggio/smontaggio palchi, fornitura allestimento impianti audio/video, luci, servizi igienici, guardiania, sorveglianza/vigilanza, ecc.) in corrispondenza di due manifestazioni di grande richiamo e affluenza di spettatori.

Nel corso della prima manifestazione sono state controllate 10 ditte, di cui 6 irregolari. Sono state impartite 7 prescrizioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, per un importo sanzionatorio di circa 11mila euro. Sono state esaminate le posizioni lavorative di 35 lavoratori, 4 dei quali sono risultati in nero e 8 irregolari. È stata sospesa l'attività imprenditoriale di 2 aziende ed elevate sanzioni amministrative per circa 46.500 euro.

Durante la seconda manifestazione sono state controllate 2 ditte. Gli Ispettori hanno riscontrato la presenza di 2 lavoratori in nero, elevando per questo una maxi sanzione per un importo di 6mila euro, hanno impartito 2 prescrizioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, contestando ulteriori sanzioni amministrative accessorie per 3.400 euro.