-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / ITL Pavia: lavoratori sfruttati in locali abusivi

ITL Pavia: lavoratori sfruttati in locali abusivi

2 settembre 2020


Nel corso di un accesso ispettivo effettuato presso una ditta che si occupa di assemblare materie plastiche in provincia di Pavia, l’Ispettorato del Lavoro di Pavia ha trovato intento al lavoro un lavoratore” in nero” invalido al 100%.  Altre irregolarità sono state contestate anche per il mancato rispetto della normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro: mancanza di visite mediche ai dipendenti, assenza del documento di valutazione dei rischi aziendali e utilizzo di attrezzature non conformi alle norme in materia di sicurezza. 
I titolari della ditta – due coniugi 65enni - sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria e dovranno rispondere delle accuse di caporalato, sfruttamento del lavoro, utilizzo di locali (due garage) abusivamente adibiti ad attività produttive e mancata osservanza della normativa inerente la sicurezza sul lavoro. 
Per le numerose irregolarità riscontrate, l’Ispettorato del Lavoro di Pavia ha elevato sanzioni pecuniarie, penali e amministrative, per un totale di 25mila euro, ha proceduto al sequestro dei locali e alla sospensione dell’attività imprenditoriale