-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Notizie / ITL Lecce: operazione "Aspra Terra", caporale in manette

ITL Lecce: operazione "Aspra Terra", caporale in manette

8 agosto 2017

Un caporale arrestato e un imprenditore denunciato, con sospensione dell'attività per lavoro nero. Questo è il bilancio dell'operazione "Aspra Terra" che, dopo giorni di indagini e pedinamenti, ha portato gli Ispettori del lavoro e i Carabinieri del NIL dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Lecce, unitamente a quelli dell'Arma territoriale, a effettuare un vero e proprio blitz. L'operazione è scattata all'alba presso una masseria alla periferia di Nardò, dove sono ospitati circa 200 lavoratori extracomunitari stagionali.

La masseria rappresenta anche il punto di partenza dal quale gli operai vengono prelevati per poi essere messi a disposizione di un datore di lavoro per la raccolta di angurie e pomodori. In flagranza di reato è stato arrestato un cittadino extracomunitario della Guinea, il quale, privo di patente di guida, prelevava con un'autovettura ben 10 extracomunitari, ammassati in condizioni assolutamente degradanti e disumane, per portarli sui campi siti in comuni limitrofi. Dei 10 lavoratori extracomunitari presenti, ben 7 risultavano in nero. II proprietario del terreno è stato denunciato a piede libero per impiego di manodopera mediante attività di intermediazione, in condizioni di totale sfruttamento. L'attività è stata sospesa e sono state elevate sanzioni per oltre 48mila euro.