-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Media / Notizie attività di vigilanza / Notizie / ITL Potenza-Matera: sospesa l'attività di alcune aziende-frantoi per l'utilizzo di manodopera in nero

ITL Potenza-Matera: sospesa l'attività di alcune aziende-frantoi per l'utilizzo di manodopera in nero

29 dicembre 2017

Nel corso del 2017 gli Ispettori civili e militari dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera sono stati e sono tuttora impegnati, in tutta la Basilicata, in una intensa e costante azione di vigilanza -svolta spesso in collaborazione con i Carabinieri dei NAS e con le Compagnie e Stazioni territoriali dell'Arma- mirata a contrastare il grave fenomeno del lavoro nero e irregolare nel settore olivicolo-oleario, sia con riferimento alle attività di produzione e raccolta, sia all'ambito della lavorazione effettuata nei numerosi "frantoi" dislocati in varie zone regionali.

Tale azione ispettiva, denominata "Oro Verde", costituisce un valido strumento di tutela dei lavoratori del settore nonché di presidio della legalità e della competitività tra le imprese operanti nel rispetto delle norme vigenti e contribuisce all'auspicabile creazione di nuovi "posti di lavoro regolari", soprattutto per le giovani generazioni, contrastando l'abusivismo e lo sfruttamento e contenendo il rischio di spopolamento e abbandono dei terreni agricoli.

L'operazione di vigilanza ha consentito l'effettuazione di circa quaranta accessi ispettivi presso aziende e frantoi del settore olivicolo, con la conseguente verifica della posizione di oltre un centinaio di addetti e l'accertamento di irregolarità nei rapporti di lavoro e di occupazione in nero di diverse unità di lavoratori, anche immigrati. Il personale ispettivo dell'ITL di Potenza-Matera ha conseguentemente adottato il provvedimento di sospensione dell'attività di alcune aziende-frantoi per l'utilizzo di manodopera in nero e ha comminato alcune migliaia di euro di sanzioni amministrative.