-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Media / Notizie attività di vigilanza / Notizie / Cantiere sequestrato in provincia di Macerata: occupati tutti lavoratori extracomunitari in nero

Cantiere sequestrato in provincia di Macerata: occupati tutti lavoratori extracomunitari in nero

11 ottobre 2017


In occasione di un'operazione di vigilanza effettuata in un cantiere edile, il 4 ottobre 2017, il personale ispettivo, civile e militare, dell'ITL di Macerata ha trovato intenti al lavoro n. 8 extracomunitari, risultati tutti occupati in nero presso n. 2 aziende gestite da soggetti di etnia straniera. In particolare, una di esse occupava in nero n. 5 lavoratori di nazionalità pakistana in possesso di permesso di soggiorno rilasciato a seguito di richiesta di asilo politico e l'altra n. 3 lavoratori macedoni: nei confronti di entrambe è stato emanato il provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale.

I due titolari delle aziende sono stati inoltre deferiti all'Autorità Giudiziaria di Macerata per gravi violazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro; a causa delle gravi violazioni accertate si è provveduto anche al sequestro preventivo dell'intero cantiere risultato completamente abusivo.

Sono state infine irrogate sanzioni amministrative per un totale di euro 17.548,00 e riscontrati illeciti penali in relazione ai quali gli importi complessivi delle ammende sono risultati pari ad euro 13.833,60.