-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Media / Notizie attività di vigilanza / Notizie / ITL La Spezia: 24 lavoratori in nero in tre bar, circa 184mila euro di contributi evasi

ITL La Spezia: 24 lavoratori in nero in tre bar, circa 184mila euro di contributi evasi

7 novembre 2017

In occasione dei controlli svolti dagli ispettori dell'ITL di La Spezia nei confronti di una società che gestisce tre noti pubblici esercizi in provincia di La Spezia e Lerici, è stata accertata, nel periodo da aprile 2015 a maggio 2017, l'occupazione irregolare di 68 lavoratori, di cui 24 completamente in nero.

Alcuni dipendenti oggetto della verifica ispettiva sono stati formalmente occupati solo per poche ore settimanali, pur lavorando per 10 o 12 ore al giorno senza alcun riposo settimanale.

La retribuzione erogata ai lavoratori inoltre è risultata pari soltanto a 2,50 euro l'ora: per una giornata di lavoro di ben 12 ore i dipendenti spesso ricevevano 30 euro in contanti e talvolta non percepivano alcun compenso.

Non solo ma, anche se in regola per poche ore, le loro retribuzioni "ufficiali" (cioè riportate nei registri contabili) non venivano neanche dichiarate interamente agli Istituti assicurativi INPS ed INAIL.

Grazie alla attività ispettiva dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro spezzino è stata così accertata una evasione contributiva per un imponibile di oltre 467mila euro corrispondente a circa 184mila euro di contributi evasi, cui si aggiungono 82mila euro di sanzioni civili.

Al legale rappresentante della società sono inoltre state contestate sanzioni amministrative per un totale di 160mila euro in relazione alle omesse comunicazioni dei rapporti di lavoro instaurati al competente centro per l'impiego, alle registrazioni irregolari sui documenti di lavoro, alle mancate comunicazioni relative ai voucher utilizzati, al superamento dei limiti legali dell'orario di lavoro e alla negata fruizione dei riposi settimanali.