-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Media / Notizie attività di vigilanza / Notizie / ITL Campobasso-Isernia: caporalato e sfruttamento di braccianti agricoli stranieri

ITL Campobasso-Isernia: caporalato e sfruttamento di braccianti agricoli stranieri

9 novembre 2017


In data 30 ottobre 2017, nel corso di un'operazione mirata condotta dall'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Campobasso-Isernia, con il supporto dei Carabinieri del Comando provinciale di Campobasso, volta a contrastare il fenomeno del caporalato e l'occupazione irregolare di manodopera bracciantile nel settore agricolo, sono stati trovati intenti alla raccolta di olive -in un terreno sito in agro del comune di Rotello (CB)- 4 cittadini stranieri, ospiti del locale centro di accoglienza migranti, occupati senza regolare assunzione, per nove/dieci ore al giorno di lavoro e sottopagati.

Nel corso dell'ispezione è stato tratto in arresto, in flagranza di reato, un bracciante agricolo del luogo, di nazionalità italiana, cui è stato contestato il reato di concorso nella intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, di cui all'art. 603 bis del Codice Penale.

A carico del soggetto individuato come "caporale" saranno irrogate sanzioni amministrative pari a 16mila euro ed ammende in materia di sicurezza sul lavoro pari a 25mila euro.