-->
Home / Ispettorato Nazionale Lavoro / Media / Notizie attività di vigilanza / Notizie / ITL Bergamo, migranti impiegati come manodopera clandestina

ITL Bergamo, migranti impiegati come manodopera clandestina

29 settembre 2017

Gli Ispettori del Lavoro di Bergamo con i Carabinieri del Comando di Clusone, tra il 25 e il 26 settembre,  hanno condotto un'attività congiunta in Val Seriana volta al contrasto dell'impiego di manodopera clandestina. 

 Il blitz, avvenuto il 25 settembre di mattina, ha portato al ritrovamento in un capannone di lavoratori cinesi e di tre nigeriani, questi ultimi ospiti in una struttura di accoglienza della zona, che venivano pagati a cottimo, circa 200 euro al mese, per piegare ed imbustare lenzuola per 8-10 ore di lavoro al giorno. L'attività imprenditoriale è stata immediatamente sospesa. L'imprenditrice ha provveduto subito a pagare la sanzione e a regolarizzare i lavoratori in nero per poter riprendere l'attività lavorativa. Il giorno successivo, un nuovo blitz ha portato al ritrovamento di un altro migrante nigeriano che lavorava alle stesse condizioni dei tre connazionali trovati al lavoro il giorno prima.

Le sanzioni ammontano in totale a oltre 15 mila euro.